Parola della settimana

Liberare

Per arrampicata libera si intenta una salita compiuta utilizzando unicamente i propri mezzi fisici e con eventuale utilizzo di mezzi artificiali (come corde e chiodi) per assicurarsi, ma mai in funzione della progressione.

Quando una via, che può essere monotiro o multipitch, viene salita per la prima volta in libera in una progressione continua dal basso al vertice senza cadute o resting si può dire di aver realizzato “la libera della via”, di “avere liberato una via”.

Sinonimo: rotpunkt (dal tedesco).

Esempio: dopo diversi tentativi e cadute, lo scalatore è riuscito a realizzare la prima libera della via

Tags

Articoli correlati

5 Commenti

  1. Scusatemi, ma fatico a comprendere questo concetto moderno di LIBERA.
    Non capisco come si possa parlare di LIBERA quando si vive intensamente l’obbligo mentale di assicurarsi alle numerose protezioni spesso inamovibili e quindi molto solide.
    La moderna LIBERA OBBLIGATA è esattamente l’opposto della LIBERATA’ ASSOLUTA nella scalata: penso siano entrambe un eccesso dell’umano pensare.
    Sicurezza materiale o debolezza mentale ?
    Forse lo scalare è ora quasi solo una attività ludica, vi sono tanti “parchi giochi” ben organizzati 🙂

    Ps: forse l’equilibrio più elevato nella scalata fra libertà e obbligo è stato raggiunto da Dibona.

    1. LIBERA sta per arrampicata libera senza ausilio di artificiale (a differenza di come si faceva una volta quando era considerato normale tirarsi sui chiodi pur di conquistare una parete)…la libertà dell’arrmapicata o della montagna sono altre cose…..per metterle tutte insieme si passa al FreeSolo….ma anche qui a differenza degli anni ’70 chi lo pratica ad alti livelli difficilemente non prova e riprova prima la parete con la corda.
      Un tempo c’era un purista che saliva e scendeva senza ausiliio di materiale….ma se n’è andato presto.

  2. Secondo me bisognerebbe specificare meglio che si può “liberare” una via una volta sola (la prima). Scritto così, a parer mio si presta a fraintendimenti.
    I successivi ripetitori potranno certamente salire il tiro in (arrampicata) libera, ma non liberare nuovamente un itinerario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close