CronacaNews

Capre e mucche isolate dalla neve. Al foraggio ci pensa l’elicottero dei Vigili del Fuoco

La neve caduta abbondantemente sulle Alpi nella scorsa settimana ha portato disagi non solo agli esseri umani ma anche agli animali. Se le specie selvatiche sanno bene come cavarsela in autonomia, la stessa regola non vale per gli animali da allevamento. A supporto di capre e mucche isolate dalla neve nel bellunese e rimaste prive di foraggio, sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco.

Nella giornata di sabato 12 dicembre un elicottero Drago 81 ha portato il foraggio alle mucche isolate dalla neve alla malga Coltrondo di Comelico Superiore.

Nella mattina di domenica i Vigili del Fuoco hanno provveduto a portare, con l’ausilio di un gatto delle nevi, il foraggio a 30 capre isolate da oltre un metro e mezzo di neve nella malga La Grava, nel territorio del comune di Zoldo Aldo. Il mezzo, dopo essere stato caricato di fieno, ha aperto e battuto i 4 chilometri di strada per arrivare alla malga. Il percorso battuto consentirà al proprietario di trasferire gli animali in un altro luogo.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. La nevicata e’stata imprevista ed ha colto gli allevatori prima di una “desmontegada “a valle?Oppure stazionavano in stalle alte a prescindere dalle condizioni nivo meteo, per tutto l’anno?
    Non manca di osservare, transitando in paesi a quota sotto i mille, la presenza di stalle vuote , in passato usate come ricovero invernale per mucche e capre e maiali e galline…Forse l’odore di letame entra in conflitto col turismo snob legato allo sci industriale e agli alberghi vicini?
    Una soluzione trovata in val di Fiemme e Fassa e’ il conferimento di letame, prodotto in stalle anche prossime a centri abitati, a impianti biodigestori con ricavo di gas combustibile e letame maturo inodore.

  2. “Al foraggio ci”
    è sbagliato;
    basta togliere il “ci” e resta un chiaro
    “Al foraggio pensa”:
    dai montagnini non pretendo ma
    da una Redazione ovviamente sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close