AlpinismoAlta quota

Himalaya, prime vette sull’Ama Dablam

Buone notizie dalle montagne dell’Himalaya che regalano ancora successi agli alpinisti che sono tornati in Nepal questo autunno dopo le chiusure dettate dall’emergenza sanitaria.

Iniziamo dall’Ama Dablam, dove ieri il team di sherpa ha terminato il fissaggio della via e ieri mattina è arrivata la vetta da parte degli alpinisti, partiti da campo 2 (6000m) nella notte.Tra coloro che hanno toccato la cima Garrett Madison e il principe del Qatar Sheikh Mohammed bin Abdullah Al Thani.

Al Cervino dell’Himalaya è attesa anche un piccolo team dell’agenzia Furtenbach Adventure, che porterà una squadra anche al Nirekha Peak (6.069 m situato nello stesso massiccio del Lobuche) e al Mera Peak (6.476m). Sono già tutti arrivati a Kathmandu e stanno trascorrendo il periodo di quarantena in albergo prima di poter partire per le montagne.

Nel frattempo, nei giorni scorsi la Seven Summit Treks ha guidato in vetta in due tentativi un gruppo di otto clienti sul Lobuche East con una decina di sherpa.

Niente di sconvolgente o particolarmente interessante a livello alpinistico, ma in questi tempi difficili rincuora anche una salita lungo la normale dell’Ama Dablam.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close