Arrampicata

Giorno 4 su “Perfecto Mundo”. Adam Ondra e l’invincibile passaggio chiave

Dopo un tranquillo giorno di relax sui 9a di Margalef, è tempo per Adam Ondra di tornare a sfidare Perfecto Mundo. Obiettivo del giorno 4 torna ad essere quello cui eravamo rimasti in sospeso al giorno 2: completare la via partendo dal quinto spit.

“Le condizioni erano tutt’altro che perfette, ma sicuramente migliori del giorno 3”, evidenzia Adam, facendo già comprendere che si sia trattato dell’ennesima giornata NO. Nel video vediamo un Ondra deciso, convinto di potercela fare. Il primo tentativo lo vede salire spedito in parete. Sembra che nulla possa fermarlo. Ma il passaggio chiave continua a risultare arduo. Bisogna arrivarci meno stanchi. Forse è il caso di cambiare beta?

“Ho provato a cercare qualche sequenza migliore e ne ho trovato una che potrebbe aiutarmi ad eliminare alcuni movimenti. In più Jorge Diaz Rullo mi ha consigliato un nuovo aggancio di ginocchio che risulta decisamente poco confortevole ma mi dà la speranza di poter migliorare, con un po’ di esercizio”.

“Ci sono sostanzialmente due agganci di ginocchio lungo la via, importanti per prendere fiato”. Uno è al di sopra del passaggio chiave. Il classico, potremmo dire. Il nuovo aggancio precede il passaggio chiave. “Potrò sfruttarlo per rilassare un attimo le braccia. Oggi ci sono riuscito per 5 secondi ma penso di poter arrivare a 10”. Una soluzione che potrebbe anche riportare Adam “con i piedi per terra”, ovvero a ipotizzare una partenza dal basso e non dal quinto spit.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close