News

Il Parco del Monviso insieme alle scuole per educare i giovani all’ambiente

Nonostante la situazione complessa soprattutto causata dall’emergenza Covid-19, il Parco del Monviso non ha rinunciato al progetto di educazione ambientale rivolto a bambini e ragazzi dalla scuola dell’infanzia alle superiori. 

Un’offerta che ovviamente è stata rimodulata: Si tratta di quattordici attività, ma il loro numero potrà variare con il mutare della situazione sanitaria. Si è passati dall’organizzare momenti in natura, con la collaborazione di associazioni ed enti, per contribuire a diffondere l’importanza di concetti quali l’ecologia, le strategie di conservazione della natura e lo sviluppo sostenibile, ad attività proposte in presenza o in Didattica a Distanza o DaD, proprio per rispondere alle esigenze delle scuole che sono radicalmente cambiate a causa delle precauzioni sanitarie che vanno giustamente applicate” ha spiegato il presidente dell’Ente, Gianfranco Marengo.

Il Parco diventa aula privilegiata in cui gli studenti possono apprendere l’educazione ambientale e un ideale laboratorio didattico all’aperto sui temi dell’ecologia, delle strategie di conservazione della natura e dello sviluppo sostenibile, nonché dell’identità territoriale con i suoi valori culturali.

Gli argomenti e i programmi, adeguatamente adattati alle specifiche esigenze dei diversi gradi di istruzione, possono essere personalizzati a seconda delle necessità degli insegnanti e ai programmi didattici. Anche gli adulti (gruppi e associazioni) possono usufruire dei servizi di educazione ambientale del Parco. “Le proposte rappresentano l’opportunità di conoscere una delle più eterogenee aree protette del Piemonte, in cui si incontrano tradizioni antiche, testimonianze di una storia millenaria, dove l’uomo e l’ambiente hanno saputo convivere coniugando sapientemente la conservazione di un ricchissimo patrimonio ambientale e lo sviluppo sociale ed economico delle comunità, come dimostra l’inserimento di questa porzione di Alpi da parte dell’UNESCO nella rete delle Riserve della Biosfera” racconta Marengo.

La proposta per le scuole

Le proposte quest’anno saranno essenzialmente di mezza giornata o di un paio d’ore se svolte attraverso la DAD. Gli argomenti e i programmi, adeguatamente adattati alle specifiche esigenze dei diversi gradi di istruzione, possono essere personalizzati a seconda delle necessità degli insegnanti e ai programmi didattici. Il programma di educazione ambientale è svolto tramite accompagnatori naturalistici che da anni collaborano con il Parco del Monviso in attività didattiche, di accompagnamento e di apertura e gestione dei Centri Visita. Per il 2020-2021 sono previste 60 attività gratuite di una giornata per altrettante classi, che saranno assegnate in base alle prenotazioni che perverranno al Parco entro il 31 gennaio 2021 (Per informazioni e le prenotazioni è possibile contattare il Servizio Promozione del Parco del Monviso).

Nell’anno scolastico 2018-2019 – ultimo prima del blocco causato dal covid-19 – sono stati quasi 2.500 gli studenti interessati da attività didattiche, provenienti complessivamente da un’ottantina di classi. “Abbiamo investito molte risorse a favore dei giovani e abbiamo raccolto ottimi commenti e risultati, come ad esempio il concorso sul motto “Parco del Monviso, una cornice per le tue emozioni”, che ancora utilizziamo. Il continuare a proporre attività, di cui per buona parte nuove, rientra nello spirito portato avanti dal Parco di non arrendersi ad una situazione di chiusura e di attesa di tempi migliori'” ha detto il presidente.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close