Arrampicata

La Coppa del Mondo di arrampicata sportiva è pronta a ripartire

La IFSC (International Federation of Sport Climbing) ha finalmente annunciato la prossima ripresa delle gare di Coppa del Mondo di arrampicata sportiva 2020. Nel mese di agosto i migliori climber al mondo potranno tornare a sfidarsi in parete. Le date della ripartenza sono state fissate per il 21 e 22 agosto, con la prima tappa post emergenza Covid-19 a Briançon, in Francia.

“In accordo con le attuali condizioni e su decisione delle autorità francesi, la Fédération Française de la Montagne et de l’Escalade (FFME) e la città di Briançon sono pronte ad accogliere l’evento internazionale”, si legge nel comunicato ufficiale della IFSC. “In origine Briançon avrebbe dovuto ospitare la Coppa del Mondo Lead nei giorni 18 e 19 luglio”.

Nel mentre la Federazione sta anche lavorando alla definizione delle successive tappe del circuito di Coppa del Mondo, nel rispetto delle disposizioni anti contagio di recente diffuse, ovvero specifiche linee guide in relazione all’igiene personale, al distanziamento sociale e all’uso di dispositivi di protezione individuali durante le competizioni.

Di seguito un recap delle date attualmente definite per i futuri appuntamenti di Coppa del Mondo:

  • Briançon (Francia) – 21/22 agosto: Lead
  • Salt Lake City (USA) – 11/13 settembre: Boulder e Speed
  • Seoul (Corea) – 7/11 ottobre: Boulder, Lead e Speed (date da confermare)
  • Chongqing (Cina) – 23/25 ottobre: Boulder e Speed
  • Wujiang (Cina) – 30 ottobre/1 novembre: Boulder e Speed
  • Xiamen (Cina) – 4/6 dicembre: Lead e Speed

Qualche limitazione da Covid-19 ma si va avanti

Come conseguenza delle restrizioni da Covid-19, che impediranno a molti atleti di spostarsi e partecipare alle gare, non verranno assegnati punti, nel World Ranking e nel World Cup 2020 Ranking. Inoltre non sarà consegnato alcun trofeo stagionale al termine dell’anno.

“Ho visto una forza di volontà a procedere straordinaria in diversi organizzatori – ha dichiarato il presidente dell’IFSC Marco Scolaris – . Siamo consapevoli delle difficoltà, delle sfide e dell’incertezza del momento. Tuttavia, il mondo ha bisogno di un messaggio di speranza. La salute e la sicurezza dei nostri atleti, funzionari, personale e volontari saranno sempre la nostra massima priorità. Ma considerando la passione che anima Briançon, siamo certi che, insieme a FFME e nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti francesi, saremo in grado di offrire un buona gara. Confidiamo che lo stesso possa accadere presto in altri Paesi”.

“Sono felice di vedere che lo sforzo comune di Serre-Chevalier Briançon, IFSC e FFME ha dato i suoi frutti – ha aggiunto il Presidente FFME Pierre Lei – . E che Serre-Chevalier Briançon ospiterà la prima tappa della stagione di arrampicata sportiva del 2020. Sono fiducioso e sono sicuro che, tutti insieme, riusciremo a rivedere un sorriso sui volti della nostra comunità di arrampicata”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close