Arrampicata

Arrampicata sportiva. Le regole IFSC per gare in sicurezza ai tempi del Covid-19

Al termine di due mesi di consultazioni, che hanno visto coinvolti numerosi esperti, la IFSC (International Federation of Sport Climbing) ha pubblicato negli scorsi giorni un addendum contenente disposizioni aggiuntive al regolamento attuale, per garantire lo svolgimento in sicurezza delle competizioni di arrampicata sportiva durante la pandemia del Covid-19. Chiunque venga ammesso ad accedere alle aree di gara, organizzatore o atleta, dovrà essere pienamente cosciente del protocollo aggiornato da osservare per la salute della collettività.

Norme per arrampicare in sicurezza

Le nuove regole sono state definite sulla base delle raccomandazioni del WHO (World Health Organization) e di strumenti di valutazione del rischio. Vengono nel dettaglio analizzate le misure di sicurezza da adottare nel campo dell’arrampicata sportiva, incluse igiene, distanziamento sociale e utilizzo di dispositivi di protezione individuale, in ogni fase di gara e in ogni area di gara.

Alla stesura del documento, redatto dal Climbing During COVID-19 Working Group, hanno contribuito anche associazioni ed enti del mondo dell’arrampicata, quali la Climbing Wall Association, la Association of British Climbing Walls, insieme a rappresentanti di palestre da tutto il mondo e federazioni nazionali. Le 9 pagine di cui si compone l’addendum sono frutto di una intensa collaborazione a distanza, che ha visto le parti impegnate periodicamente in teleconferenza per affrontare, passo dopo passo, ogni rischio potenzialmente emergente nelle competizioni.

Di seguito il link per scaricare la versione completa dell’Addendum IFSC

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close