Itinerari

Ai piedi dei giganti – Itinerario Stelvio

Il rifugio del Coston si trova in una posizione invidiabile proprio di fronte alla parete nord del Gran Zebrù e al tormentato mondo glaciale tra la Cima di Solda e l’Ortles. Si raggiunge da Solda con una bella e semplice escursione e permette di spingersi ai rifugi Payer e Borletti, mentre con un minimo di capacità alpinistiche sono possibili le entusiasmanti traversate in Valle di Cedec o in Val Zebrù.

Itinerario

Dalla chiesa di Santa Gertrude a Solda, si prende il sentiero n° 3 che sale verso sudovest con numerosi tornanti nel bosco, sbucando su terreno aperto nei pressi della stazione di arrivo della seggiovia dell’Orso (Langestein, 2330 m: utilizzando la seggiovia si abbrevia l’itinerario quasi della metà).

Si continua verso sud, sempre sul sentiero n° 3 (Morosiniweg) attraversando il fianco orientale dell’Ortles prima per grandi morene, poi per pascoli e tratti rocciosi (alcuni facili passaggi sono attrezzati con cavo e passerelle), e con pendenza sempre moderata si giunge al rifugio del Coston, nei pressi di un piccolo lago. Un sentiero segnalato consente di arrivare fin sotto i ghiacciai.

Si rientra con il medesimo percorso o (consigliato) si scende con il sentiero n° 2 prima a sudest, poi volgendo a nordest per superare una costola rocciosa (tratti attrezzati, ma semplici), per calare sul fondovalle di Solda e al punto di partenza con il sentiero n° 2 (che passa dalla stazione intermedia della funivia) o il n° 2A (2 h/2 h e 30 min dal rifugio).


Partenza: Solda, chiesa di Santa Gertrude (1844 m)

Arrivo: rifugio del Coston – Hintergrathütte (2661 m)

Dislivello: 850 m

Durata: 2 h e 30 min

Difficoltà: escursionistico

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close