Alpinismo

Lafaille prepara l’attacco al Makalu

immagine

NEPAL — Tutto è pronto. Jean-Cristophe Lafaille, uno degli alpinisti più famosi al mondo, attende solo il momento giusto per tentare l’attacco alla vetta del Makalu, la montagna nera di 8600 metri in Himalaya.

Il francese ha completato l’acclimatamento. E sta aspettando pazientemente che una finistra di bel tempo gli consenta di provare la salita alla cima della quinta montagna più alta del pianeta. Si tratterebbe della prima salita assoluta in solitaria invernale.
 
Secondo quanto riferiscono i suoi collaboratori, in questo momento Lafaille si sta riposando al campo base dopo le gradi fatiche dei giorni scorsi a cause dei fortissimi venti che stanno sferzando la zona. Stando a quanto riferito ci sono grandi cumulonembi nel cielo, segno di un cambio di stagione imminente.
 
Ai 6900 metri d’altezza del campo base la temperatura – sotto la tenda – e di circa 30 gradi sottozero. Lafaille mangia ogni tre ore per cercare di compensare la perdita di energia corporea con cibi calorici e frutta. Mangiare a quella quota è tutt’altro che facile visto che l’altitudine provoca inappetenza e addirittura disgusto verso alcuni tipi di alimenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close