AlpinismoPareti

Pablo Pontoriero vola in parapendio dalla cima del Fitz Roy

Che nella Patagonia argentina i voli in parapendio non siano liberamente consentiti, quest’anno pare un particolare di poco conto per gli alpinisti. Dopo l’epico lancio dalla vetta del Cerro Torre di Fabian Buhl, scopriamo che anche l’argentino Pablo Pontorieto, impegnato nell’estate patagonica sul Fitz Roy, abbia preferito a una discesa classica un bel volo in parapendio.

Il 20 febbraio scorso, pochi giorni dopo il volo di Buhl, Pontorieto ha raggiunto la vetta del Fitz Roy insieme ai compagni Quique Clausen e Kico Cerda, salendo lungo la Supercanaleta. A causa del meteo inclemente ha però dovuto attendere il mattino successivo per librarsi in volo, bivaccando sotto la vetta.

A causa della mancanza di vento di sufficiente intensità verso Ovest, Pablo ha tentato prima di decollare verso Nord, poi verso Sud. Infine, con un po’ di fortuna, il vento ha iniziato a soffiare verso Ovest, consentendogli di decollare in tale direzione. Una attesa delle condizioni ottimali durata ben 4 ore, con vari tentativi di decollo, durante uno dei quali Pontorieto ha anche perso la sua go-pro. Fortunatamente il decollo vincente è stato ripreso da Quique Clausen. Come riportato dal blog di Rolando Garibotti, Patagonia Vertical, il volo è iniziato attorno a mezzogiorno e durato circa 30 minuti. Pablo è poi atterrato nei pressi del ponte sul Rio Eléctrico, a un centinaio di metri dalla sua auto. Prima di lui, medesima impresa era stata compiuta nel 1988 dai fratelli tedeschi Matthias e Michael Pinn.

Voli non autorizzati nel Parco Los Glaciares

Come accennato in precedenza, all’interno del Parco Nazionale Los Glaciares, i voli in parapendio e il base jumping non potrebbero essere effettuati in libertà. Sia il volo di Buhl che di Pontorieto sarebbero dunque da classificarsi come non autorizzati. Non si può parlare di illegalità in quanto manca un divieto ufficiale nei confronti di tali attività. L’Ente Parco sostiene però, in linea generale, che tutto ciò che non è specificamente permesso vada considerato proibito. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close