News

Linea Bianca in Alta Badia tra sci e leggende

Prosegue il viaggio di Linea Bianca alla scoperta delle Dolomiti. Destinazione di questa settimana è l’Alta Badia. Appuntamento oggi pomeriggio, ore 14.00, su Rai1.

 

“Nella nuova puntata vi porteremo a Corvara – preannuncia il conduttore Massimiliano Ossinidove attraverso alcune escursioni vi faremo assaporare il territorio. Gli amici delle Guide Alpine ci regaleranno una giornata fantastica, prima all’interno di un bosco, poi in una cena all’aria aperta ed infine dormiremo sotto le stelle. Esperienza unica che vedrete presto”.

Dalla vetta del Sassongher alle botteghe artigiane

Una puntata come sempre ricca di luoghi, personaggi, tradizioni. Si parte dai 2.665 metri del Sassongher, nel parco naturale Puez-Odle-Brenta, in compagnia di Lino Zani e una guida alpina, per scendere di quota e andare a scoprire il mondo artigiano a San Cassiano. In particolare il mondo della sartoria, nella bottega gestita da Anita. Un piccolo laboratorio in cui prendono vita abiti ricchi di ricami a partire da un semplice cartamo, e si confezionano piccoli sacchetti di frutti di bosco. Li chiamano abiti al profumo di montagna.

Da San Cassiano la troupe si sposterà a La Villa, in un piccolo chalet nel bosco. Posto ideale per una chiacchierata sull’importanza delle materie prime naturali, delle giuste scelte architettoniche, ma anche dell’alimentazione per prevenire le allergie, in compagnia del dottor Mauro Mario Mariani.

Sulle piste della Gran Risa e Corvara

Spazio poi allo sci nel comprensorio dell’Alta Badia, sulla pista della Gran Risa, una delle più complesse e amate al mondo, con una pendenza massima di 53 gradi e significativi passaggi tecnici.

Come preannunciato da Ossini, non mancherà una tappa a Corvara in Badia, dove il Soccorso Alpino mostrerà come intervenire in caso di emergenze in pista o nel caso di evacuazione da una cabinovia in avaria.

Tra cucina ladina e leggende

Come sempre, i conduttori ci condurranno alla scoperta anche dei sapori del posto, tra formaggi e tortelli di farina di segale, in un vecchio maso di Badia a lezione di cucina ladina. Per finire un po’ di magia, con la leggenda del regno dei Fanes svelata in un bosco al confine del Parco naturale Fanes-Senes-Braies, sulle note musicali di Susy Rottonara.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Si inseriscono a perfezione i brani in sottofondo di pura musica, il canto di Dolasilla, le canzoni tipiche della zona oggetto della puntata ,ma le canzonette America-british pop rock funk rap di moda discotecara che c’azzeccano?Magari occorre anche pagarne i diritti..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close