Curiosità

I genitori del gipeto Avrì tornano a nidificare in Valsavarenche

Occhi nuovamente puntati sul nido di gipeto più spiato d’Italia, in Valsavarenche. Le telecamere del Parco Nazionale del Gran Paradiso hanno di recente informato i guardiaparco del ritorno della coppia di rapaci che lo scorso anno ha dato alla luce il piccolo Avrì.

Che ormai piccolo non sarà più. Lo avevamo lasciato al momento del suo involo, a luglio 2019, dopo averne seguito le principali fasi di accrescimento, dalla schiusa del suo uovo al cambio di piumaggio e alimentazione. Il suo allontanamento definitivo dal nido, raggiunta ormai la totale autonomia, era previsto per fine anno. E le nuove immagini che giungono dal Parco ci confermano che Avrì non sia più con i genitori. Al suo posto ci sono già due nuove uova, in attesa della schiusa.

Il ritorno della coppia di gipeti e la deposizione delle nuove uova sono raccontate nel primo episodio della nuova serie di GipetOnAir, disponibile da qualche giorno sul canale Youtube del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Siete pronti a seguire un nuovo anno di vicende familiari piumate?

Primo episodio: la deposizione delle uova

I due gipeti, ormai abitué della Valsavarenche, hanno fatto ritorno al nido poche settimane fa. Il 23 gennaio è stato deposto il primo uovo. Una data quasi coincidente con la prima deposizione del 2019. Nella notte del 28 gennaio mamma gipeto ha accudito il suo uovo, proteggendolo da una bufera di neve. Al mattino ecco la sorpresa: un secondo uovo.

Per proteggere le uova dal freddo, la femmina si alterna nella cova con il suo partner. Un bel lavoro di squadra. Si tratta di una fase delicata. Alterazioni termiche potrebbero compromettere la sopravvivenza degli embrioni. Restiamo in attesa di nuovi sviluppi.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close