News

Linea Bianca. Una puntata in Val Biois dedicata all’amore e al Carnevale

Dopo un viaggio in terra siciliana alla scoperta dell’Etna, Linea Bianca torna in Dolomiti. La prima puntata del mese di febbraio, in onda oggi alle ore 14 su Rai1, sarà infatti dedicata alla Val Biois, in Veneto.

Una puntata dedicata all’amore

Una puntata dedicata al “tema dell’amore”, come si legge in un post Facebook del conduttore Massimiliano Ossini. “In tutte le sue forme: l’amore per la propria metà, l’amore per i figli, l’amore per un amico, l’amore per le persone, l’amore per il territorio e l’amore per la montagna”.

Un bel viaggio in compagnia di Ossini e Lino Zani che ci porterà dal circuito Falcade-San Pellegrino alla cima del Monte Civetta (3.220 m). E ancora una tappa ad Agordo, per conoscere il percorso formativo degli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Umberto Fallador”, prima scuola mineraria istituita all’indomani della liberazione del Veneto dalla dominazione austriaca, nel lontano 1867. Un corso di studi che prepara esperti di montagna, spaziando dalla misurazione geosismica alla valutazione di portata e velocità delle acque fluviali, dalla campionatura geotecnica ai rilievi topografici.

Non poteva mancare uno spazio dedicato alla tradizione, alle ricette di una volta. Raccontate nell’ambiente familiare della capanna Passo Valles, a quota 2.022 m sulla strada che collega la Val di Fiemme a Falcade. Struttura gestita da oltre 50 anni dalla famiglia Camin.

A Pecol, frazione di San Tomaso Agordino, la signora Maria racconterà della sua particolare amicizia con una cerva che, da oltre 9 anni, talvolta in compagnia di altri esemplari, va a farle visita.

E per ricordarci l’arrivo del Carnevale, Linea Bianca ci mostra i colori della Zinghenesta, il carnevale di Canale d’Agordo. Tradizione vuole che ogni anno la ragazza più bella del paese si vesta sfarzosamente, con un corsetto bianco, una gonna a pieghe, fazzoletti colorati, nastri, collane e, per finire, il “cappello dei coscritti”.

Spazio al Soccorso Alpino

Continua la collaborazione del programma Rai con il Soccorso Alpino, questa settimana impegnato nella ricostruzione di una operazione di salvataggio in alta quota con utilizzo di un elicottero. Seguita passo passo dalla troupe, dalla chiamata al 118 ricevuta dalla centrale di Pieve di Cadore, alla preparazione delle squadre e al successivo decollo e intervento sul posto.

 

 

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close