Film

“Sub Zero – Paura sulle Montagne”, un thriller sulle pendici del K2

Questa settimana Mountain and Chill ci porta sul K2. La storia raccontata in “Subzero – Paura sulle Montagne” (1h 27’, 2004) è quella di un soccorso in altissima quota. Un soccorso decisamente anomalo. Non si tratta infatti del salvataggio di alpinisti in difficoltà. Preparatevi a un thriller tra le nevi del Karakorum.

Tra terrorismo e alta quota

La vicenda raccontata dal regista Jim Wynorski inizia con un furto delicato, in un laboratorio segreto. Qui un gruppo di terroristi ruba un pericoloso congegno in grado di attivare armi satellitari.

Durante la fuga, il loro aereo viene abbattuto dai russi, precipitando sul K2. Nel corso dell’impatto il telecomando, rimasto intatto, aziona l’arma satellitare. Inizia così un countdown di poche ore, ad alto tasso di adrenalina, in cui verrà richiesto l’intervento di un alpinista esperto, perché salga sulle pendici della seconda montagna più alta del Pianeta per disattivare il congegno. Qualora l’arma satellitare entrasse in azione, le conseguenze potrebbero essere disastrose, portando addirittura a una guerra mondiale

Il salvatore della pace mondiale è l’alpinista John Deckert. A lui viene affidato, direttamente dalle Nazioni Unite, l’arduo compito di guidare sul K2, nel più breve tempo possibile, una squadra di tecnici e militari in grado di fermare il conto alla rovescia.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Mi ricorda Cliffhanger, ormai passato decine di volte….o Vertical Limit.
    Esplosioni e timers a non finire…Piu’intrigante Clint Eastwood…nel vecchio”Assassinio sull’Eiger”..specie nella tecnica di allenamento alla resistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close