Libri

Il passo del vento. Il nuovo cammino letterario di Mauro Corona e Matteo Righetto

È un viaggio nelle montagne, nel loro cuore più intimo e profondo, l’ultimo libro di Mauro Corona e Matteo Righetto “Il passo del vento. Sillabario alpino” (Mondadori, 2019). Le terre alte narrate in questo testo sono quelle semplici, conosciute e tanto amate allo scrittore ertano. I due autori le analizzano come fossero lettere di un alfabeto. Partono dalla A di abete e arrivano alla Z di zuppa. Sono momenti, luoghi, oggetti, credenze, cibi le montagne ci raccontano. Sono il cuore vero e intimo delle Alpi, la loro parte meno conosciuta e spesso lasciata inesplorata dai turisti e dagli avventori della domenica.

Corona e Righetto scrivendo hanno viaggiato, sono tornati indietro alla ricerca di qualcosa oggi scomparso. Hanno narrato i loro ricordi; riflettuto sull’andare del tempo, sul mutare delle cose; ipotizzato sul divenire. Si sono presi il loro tempo costruendo un cammino di emozioni. Un passo nel vento, per l’appunto.

Le pagine corrono rapide, non c’è un ordine da seguire nella lettura, basta aprire per iniziare a gustarselo. L’importante è prendersi del tempo, assaporare con calma, assimilare. Non è un libro da leggere correndo, quanto da portare sempre con se nello zaino, magari dimenticandosene. Sarà lui a ricordarvi la sua presenza nel momento più opportuno.

Un libro da leggere, consigliato per chi vuole sfogliare pagine in grado di far riflettere.

MONTAGNA

Se li guardiamo all’orizzonte, tutti i mari sono uguali, e così le pianure del mondo. Ma le montagne no, sono diverse una dall’altra, perché la montagna è il luogo della verità, dove ogni cosa viene restituita al suo primo significato. Dove ogni singola domanda conta più di mille risposte.

Matteo Righetto

Titolo: Il passo del vento. Sillabario Alpino

Autore: Mauro Corona, Matteo Righetto

Editore: Mondadori

Pagine: 224

Prezzo: 18 €

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. E quel che invita alla lettura…la possibilita’ di leggere solo un capitoletto-Lettera o anche piu’ , prima di sprofondare nel sonno.Non c’e’ una trama da ricordare.Si presta a ulteriori sillabari di Autori e pure ognuno puo’farsi il suo personale…con inserimento foto…persino in ipertesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close