AlpinismoAlta quota

Denis Urubko, al via la spedizione al Broad Peak

Nel primo pomeriggio di oggi Denis Urubko salirà su un volo dall’aeroporto di Milano Malpensa, destinazione Islamabad, con l’obiettivo di salire in invernale il Broad Peak.

Nella capitale pakistana incontrerà Don Bowie e Lotta Nakyva e insieme partiranno il 13 dicembre per Skardu, dove inizieranno un prima acclimatamento sui 5000m.

Per l’alpinista russo, naturalizzato polacco e bergamasco d’adozione, sarà una prima invernale. Come ci ha ben spiegato e argomentato nei motivi, Urubko adotta il calendario metereologico secondo il quale l’inverno inizia il 1° dicembre e termina il 28 febbraio. Per questa ragione, la prima invernale polacca del Broad Peak, avvenuta il 5 marzo 2013 (in cui arrivarono in vetta Adam Bielecki, Artur Małek, Tomasz Kowalski e Maciej Berbeka – gli ultimi due non fecero più ritorno) è da considerare una salita primaverile. A tal proposito, in un’intervista al magazine Przeglad Sportowy ha dichiarato: “A metà gennaio 2005 Piotr Morawski e Simone Moro sono saliti sullo Shisha Pangma; l’11 dicembre 2004 era invece in vetta il francese Jean-Christophe Lafaille. Penso che sia quest’ultimo il primo conquistatore invernale dello Shisha. Lo stesso vale adesso: se arriveremo in vetta al Broad Peak, secondo me saremo i primi vero scalatori invernali“.

L’allenamento

In questi mesi Denis si è allenato per la spedizione invernale al Broad Peak sulle Orobie bergamasche. Il training si è focalizzato sul cercare di non aumentare la massa muscolare per non incidere sul peso corporeo che andrebbe ad affaticare le ginocchia. Il punto debole di Urubko, come lo stesso ci racconta, è proprio l’articolazione del ginocchio destro a causa di alcuni infortuni passati.

La strategia di allenamento scelta dall’alpinista è stata la corsa, che ha svolto sul Monte Misma, 1.160m in Val Seriana, nelle Prealpi bergamasche. Partendo dal paese ed arrivando in vetta, con due salite si accumulano 1000 metri di dislivello positivo e circa 27km. Un ottimo modo per prepararsi alla spedizione e perdere anche un po’ di massa magra per alleggerire la articolazioni e “le ginocchia non dovrebbero avere problemi“.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close