News

Cuccioli di orso marsicano a spasso nell’aquilano

Due cuccioli di orso marsicano a spasso senza madre in un borgo del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Sembrerebbe una scena già vista, già sentita, già commentata e condannata. Quella dell’orsa Peppina che perde i suoi piccoli fuggendo dai curiosi turisti a Pescasseroli (AQ).

In realtà questa volta possiamo tirare un sospiro di sollievo. Si tratta di due orsetti a zonzo nei pressi della stazione di Civita d’Antino (AQ), nella Valle Roveto, non lontano dalla Riserva regionale Zompo Lo Schioppo.

Un giro notturno in paese

Non sono in pericolo, non sono inseguiti, sono semplicemente impegnati in un giro “turistico” nel paese. Qui, fortunatamente, la popolazione è abituata a simili incursioni e li lascia scorrazzare senza troppi problemi.

A riprendere la loro passeggiata alle 5 del mattino sotto le luci di Natale non è un curioso spettatore ma una videocamera di sorveglianza della casa di Alessandro Babusci, abitante di Civita che ha poi pubblicato il video su Facebook. .

“C’è da dire che hanno rispettato il codice della strada – si legge su Facebook, in una delle numerose condivisioni del video – hanno attraversato molto vicino alle strisce pedonali; prima uno, poi l’altro. Salvo poi accorgersi che qualcosa non andava, perché nel giro di pochi secondi se la sono data a gambe, pardon, a zampe, nella direzione opposta”.

C’è chi scherzosamente li immagina dirigersi alla stazione ferroviaria di Civita d’Antino-Morino, sulla linea Avezzano-Roccasecca, per andare a fare un giro in treno.

Come mai soli?

Non è ben chiara la dinamica, il motivo per cui i cuccioli vagassero senza madre. Potrebbero essersi temporaneamente dispersi, condizione che spiegherebbe l’avvistamento, nei giorni successivi, di una orsa adulta nuovamente nei pressi della stazione. La situazione è al momento attenzionata dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. io vedo una telecamera di sorveglianza che si muove…mah…e poi c’è una persona sullo sfondo che li osserva da brevissima distanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close