News

Concorso per 33 tecnici del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 92 del 22 novembre 2019 – 4ª Serie Speciale – è stato pubblicato negli scorsi giorni il bando di concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 33 allievi finanzieri del contingente ordinario – specializzazione “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)” – anno 2019.

Requisiti per partecipare al concorso, con scadenza 23 dicembre 2019, sono i seguenti:

  • Cittadinanza italiana
  • Età compresa tra 18 e 26 anni. Per coloro che alla data del 6 luglio 2017 svolgevano o avevano svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato, il predetto limite anagrafico massimo è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato che non deve superare, in ogni caso, i tre anni.
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento della laurea

Un’occasione per chi ama la montagna

Il concorso rappresenta una grande opportunità, per gli amanti della montagna, di coniugare la propria passione ad un lavoro sul campo, al fianco di persone competenti, con mezzi tecnologicamente avanzati, con la nobile finalità di prestare aiuto a persone in difficoltà.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.

È necessario essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (“P.E.C.”). Una volta effettuata la registrazione al portale, sarà possibile accedere alla propria area riservata e quindi al format di compilazione della domanda di partecipazione.

Scadenza per la presentazione delle domande: ore 12.00 del 23.12.2019

Formazione degli allievi

I vincitori saranno coinvolti in un corso di formazione come allievi finanzieri presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo (TN), la più antica scuola militare alpina del mondo. Verranno qui formati dal punto di vista tecnico-professionale, apprendendo tecniche, regole e procedure utili per il successivo impiego, in qualità di finanzieri neo-specializzati “S.A.G.F.”, presso una delle 27 Stazioni dislocate sull’intero arco alpino, sul Gran Sasso, in Aspromonte, sull’Etna e in Sardegna.

Compiti del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza

Il ruolo preliminare del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza è di svolgere attività di salvaguardia della vita umana e di pronto intervento operativo, in zone di media e alta montagna, caratterizzate da terreni innevati, ripidi, rocciosi o ghiacciati. Giornalmente i tecnici sono chiamati a svolgere una azione di controllo del territorio, anche per eventuali scopi di difesa politico militare delle frontiere, e all’espletamento dei compiti di polizia economico-finanziaria demandati al Corpo.

Emergenze e calamità naturali

I tecnici del Soccorso Alpino della GDF sono anche chiamati a intervenire in casi di emergenze nazionali, come quelle legate a calamità naturali. Ne sono un esempio virtuoso gli interventi del S.A.G.F. portati a termine in occasione dei più recenti sismi e delle emergenze maltempo. Essenziale da parte delle squadre è essere pronti a intervenire con uomini e mezzi nel minor tempo possibile.

Il bando completo è disponibile sul sito internet www.gdf.gov.it – area “Concorsi”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close