Sport

Arrampicata: o la va o la spacca a Tolosa, chi perde rischia le Olimpiadi di Tokyo 2020

Tra meno di 24 ore prenderanno il via a Tolosa 4 giorni di gare di Combinata che consentiranno a 12 fortunati – 6 donne e 6 uomini – di ottenere i pass olimpici per Tokyo 2020. Tra gli italiani troveremo a lottare per ottenere l’accesso diretto alle Olimpiadi del prossimo anno Stefano Ghisolfi e Laura Rogora.

Non sarà una sfida facile per nessuna delle due categorie, che vedranno in gara rispettivamente 22 tra gli atleti e le atlete migliori al mondo.

Nel gruppo maschile troviamo climber del calibro di Adam Ondra e Alberto Ginés Lopez, che abbiamo anche visto fare comunella allenandosi insieme nel boulder proprio in vista della sfida di Tolosa. E ancora i giapponesi Kokoro Fujii, Miechi Narasaki, Rei Sugimoto e Dohi Keita, il coreano Jongwon Chon, l’americano Sean Bailey, lo sloveno Jernej Kruder, per citarne alcuni.

Nella categoria femminile Laura si troverà a gareggiare contro avversarie quali l’americana Margo Hayes, la slovena Mia Krampl e la giapponese Ai Mori.

Chi vincerà?

La sconfitta di Adam Ondra ad Hachioji, e le sue indimenticabili lacrime amare, ci insegnano che anche i grandi campioni di Lead, Speed e Boulder possono fallire di fronte alla tanto temuta Combinata. Una sfida in cui non conta la bravura nella disciplina singola ma la capacità, come dice il nome stesso, di combinare, unire, mescolare. Si tratterà di 4 giorni in cui non mancheranno di certo sorprese.

Ultime ore per prepararsi alla sfida

In queste ore sicuramente ogni atleta sarà concentrato nel tentativo di allontanare ansie e paure.

“Solo 6 maschi e 6 femmine otterranno i loro pass olimpici, lo so che sarà super difficile”, scrive Ghisolfi alla vigilia della partenza. Pronto ad affrontare una gara per la quale si è qualificato “per miracolo”. 

“Quest’anno ho preso parte a tutte le gare di speed, lead e boulder (eccetto Vail) di Coppa del Mondo e fino all’ultima sfida ero fuori dai giochi per Tolosa. Poi è successo un miracolo e con il mio ultimo risultato sono saltato al 17esimo posto, guadagnando una nuova possibilità per le qualifiche olimpiche”. E se un miracolo è successo una volta, “credo che possa succedere di nuovo e sono ben pronto a tentare di sfruttare questa nuova possibilità. Mi servono sia una buona performance che un po’ di fortuna. Comunque andrà, ogni risultato sarà un successo perché essere lì sarà già una vittoria”.

Chi ha già conquistato i pass olimpici?

Nella sfida di Combinata disputata a Hachioji, in Giappone, lo scorso agosto, hanno conquistato già l’accesso alle sfide olimpiche di Tokyo 2020 i seguenti 16 atleti:

  • Categoria femminile: Shauna Coxsey (UK), Janja Garnbret (Slovenia), Petra Klinglre (Svizzera), Aleksandra Miroslaw (Polonia), Brooke Raboutou (US), Jessica Pilz (Austria), Akiyo Noguchi (Giappone) e Miho Nonaka (Giappone).
  • Categoria maschile: Alexander Megos (Germania), Jakob Schubert (Austria), Rishat Khaibullin (Kazakhstan), Mickael Mawem (Francia), Ludovico Fossali (Italia), Sean McColl (Canada), Tomoa Narasaki (Giappone) e Kai Harada (Giappone).
Tags

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Non è corretto dire che “chi perde è fuori dalle olimpiadi”.
    Restano ancora gli eventi “continentali” in cui sarà possibile classificarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close