News

MonzaMontagna, ricco calendario per celebrare il mondo della montagna e dell’alpinismo

In programma dal 16 settembre al 4 dicembre, il festival MonzaMontagna celebra il mondo della montagna e dell’alpinismo con proiezioni di film, dibattiti, incontri con alpinisti e atleti, concerti, mostre, iniziative solidali ed escursioni. Un evento storico, realizzato con il patrocinio di Regione Lombardia, che assume particolare interesse in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

“Sono secoli che i monzesi vanno in montagna, anche quando non esistevano ancora i mezzi di trasporto: un alpinismo d’altri tempi per persone che non amavano le scorciatoie. Siamo sempre stati attratti dall’alta quota, forse proprio perché la nostra terra è pianeggiante”, racconta Enrico Dell’Orto, Presidente Società Alpinisti Monzesi. “Monza è una città per tradizione molto legata alle terre alte, per questa ragione la manifestazione è ormai diventata un punto di riferimento per gli appassionati di montagna e del mondo outdoor”.

In questi anni il festival ha organizzato oltre 200 serate, realizzate grazie al contributo delle società alpinistiche monzesi, e 50 mila persone hanno partecipato agli eventi, compresi molti atleti eccezionali: Simone Moro, Hervé Barmasse, Deborah Compagnoni, Daniele Nardi, Matteo Della Bordella, Kristian Ghedina.

Gli appuntamenti da non perdere

MonzaMontagna quest’anno compie 15 anni e festeggia alla grande: il manifesto è creato ad hoc dall’artista Fabio Vettori, il disegnatore delle celebri “Formiche” e il calendario è ricco di appuntamenti.

Il 18 ottobre si terrà l’incontro con l’oro olimpico di snowboard cross Michela Moioli e il giorno successivo si svolgerà la manifestazione “Montagna in Piazza”, dove sarà presente anche il Comitato Maria Letizia Verga che si occupa dello studio e della cura della leucemia del bambino, ONLUS alla quale è legato da sempre il festival.

Assolutamente consigliata la proiezione del film “Return to Mount Kennedy” di Erick Becker, in concorso all’ultima edizione Trento Film Festival (13 novembre), mentre si farà il punto sul cambiamento climatico e lo scioglimento dei ghiacciai il 29 novembre durante l’evento “Incontro con la scienza: come stanno i ghiacciai?”.

Il 23 ottobre segnaliamo l’iniziativa in ricordo di Tom Ballard, l’alpinista inglese scomparso lo scorso inverno sul Nanga Parbat assieme a Daniele Nardi. A Daniele e ai suoi sogni è dedicata la serata del 21 novembre, d’accordo con la famiglia: un omaggio all’alpinista laziale con video, foto, ricordi e testimonianze di chi l’ha conosciuto veramente e la presentazione del libro “La via perfetta – Nanga Parbat: Sperone Mummery”scritto da Nardi insieme ad Alessandra Carati.

Neve, avventura e spedizioni sono ingredienti fondamentali del festival: il 31 ottobre salirà sul palco di Monza Roberto Ghidoni, l’ultramaratoneta vincitore di diverse edizioni della Iditarod, la leggendaria corsa tra le nevi dell’Alaska.

Dove non indicato diversamente, tutte le serate si svolgono al Teatro Binario 7 di Monza alle ore 21 con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

 Il programma completo del festival MonzaMontagna è disponibile online sul sito www.monzamontagna.it, pagina Facebook @monzamontagna

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close