• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sicurezza in montagna

Rete Radio Montana. Siglato accordo con CNSAS Abruzzo

CNSAS Abruzzo, rete radio montanaFoto FB @Rete Radio Montana

È di lunedì 7 ottobre la notizia della sottoscrizione di un Accordo di Cooperazione per migliorare la rintracciabilità in montagna tra Rete Radio Montana (RRM) e CNSAS Abruzzo.

La Regione centro-appenninica si aggiunge così a Lazio, Emilia Romagna e Lombardia, già in fase di collaborazione con RRM rispettivamente da agosto 2016, aprile 2017 e agosto 2019.

L’Accordo siglato con il Soccorso Alpino e speleologico abruzzese prevede che tutte le Stazioni CNSAS presenti sul territorio regionale possano accedere, tramite il portale REERAMONET alle informazioni personali della vittima di incidente, sia esso disperso, ferito o colto da malore:

  • dati anagrafici
  • recapito telefonico
  • recapiti di parenti/familiari dallo stesso indicati nella sezione “ICE” di ciascun utente
  • dettagli delle attività outdoor o di monitoraggio radio da postazione fissa (reperibilità) pubblicate nel portale dall’escursionista. Quali ad esempio i principali punti o sentieri dell’itinerario previsto, il punto di partenza, eventuali rifugi di appoggio, la traccia GPS, l’utilizzo dell’app GeoResQ, etc.

Recap su come agire in caso di emergenza

“Ricordiamo che in caso di emergenza bisogna chiamare il 118 e richiedere espressamente l’attivazione del Soccorso Alpino, in quanto ci si trova in ambiente impervio – ricorda ancora una volta Rete Radio Montana –  oppure utilizzare l’app GeoResQ. Qualora il telefono non avesse segnale, neanche per chiamare il 112, si può tentare col diramare una chiamata di emergenza sul CANALE 8-16 della RRM. L’utente che dovesse ricevere la richiesta di aiuto, dovrà fare da tramite e allertare il 118 per conto del malcapitato, fornendo tutte le informazioni utili (posizione, tipo di emergenza, identificativo radio, etc.)”.

Il Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo potrà da oggi comunicare tramite il CANALE 8-16 con il richiedente aiuto o altri utenti presenti in zona, da istruirsi telefonicamente nelle modalità di intervento.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.