• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca

Crollo sul Monte Rosa ai piedi della cresta Jagerrucken. Colpa degli sbalzi termici

monte rosa, franaLa frana staccatasi sul Monte Rosa, ai piedi della cresta Jagerrucken giovedì 12 settembre – Foto @MeteoLive VCO

Al pari di Monte Bianco e Cervino, anche il Monte Rosa mostra sofferenza al termine dell’estate 2019.

Dopo mesi caratterizzati da alte temperature, la prima neve autunnale caduta sulle Alpi lo scorso weekend, seguita da un nuovo innalzamento termico, ha determinato nella sera di giovedì 12 settembre il distacco di una frana ai piedi della cresta Jagerrucken.

La scena è stata ripresa verso le ore 19 da due webcam di MeteoLive VCO. La prima posizionata sul ghiacciaio del Belvedere, nell’ambito del Progetto “Ghiaccio Vivo”. La seconda in corrispondenza del Bar Ristorante “Rifugio Ghiacciai del Rosa” di Macugnaga (VB).

Come si legge sul sito del Portale Meteorologico del Verbano-Cusio-Ossola, sbalzi termici, dalla neve al caldo ed ecco che dal Monta Rosa la roccia si spacca, frana da circa 3000 m. Monte Rosa osservato speciale anche per i prossimi giorni”.

Il costone interessato dalla frana di giovedì separa il ghiacciaio Fillàr dal ghiacciaio Nordend, le cui fronti, stando ai dati della campagna glaciologica del 2018, sono posizionate rispettivamente a 2725 e 2540 m.

Il distacco sarebbe partito da circa 3.000 metri di quota, “ai piedi della cresta Jagerrucken sovrastata dalla cima Jager a 3900 m”.

La frana sul Rosa ripresa dalle webcam

Ghiacciaio del Belvedere

Bar Ristorante “Rifugio Ghiacciai del Rosa”

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.