• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sport

Mondiali di Arrampicata Giovanile di Arco: Tris di ori per Laura Rogora. Schubert batte Ondra nel Rock Master Duel

Sabato 31 luglio al Climbing Stadium di Arco sono andate in scena le finali dei Campionati Mondiali di Arrampicata Giovanile. Campionessa indiscussa Laura Rogora, che porta a casa tre ori nella categoria Speed, Boulder e Combinata.

Finali Boulder Youth A Women

Alle ore 10 del mattino sono salite in parete le finaliste della categoria Boulder – Youth A Women. Nessuna azzurra purtroppo in gara dopo l’uscita di Miriam Fogu in semifinale. Oro per la francese Luce Douady, seguita dalle giapponesi Natsumi Hirano e Saki Kikuchi.

“Mi sono piaciuti molto i boulder, non mi sono mai sentita così – ha affermato la Douady – Ė stato stupendo. Ero consapevole di potercela fare, ma farcela davvero è tutta un’altra storia”

Finali Speed

Alle ore 12 hanno avuto inizio le finali Speed, categoria Youth B Women, Youth B Men, Junior Men.

Oro nelle sfide Youth B per la statunitense Callie Close e per l’ucraino Hryhorii Ilchyshyn.

Nella Youth B Women argento per la tedesca Nuria Brockfeld, bronzo per la francese Manon Lebon. Decima posizione per l’azzurra Beatrice Colli, tredicesima Alessia Mabboni, quindicesima Federica Papetti.

“Da questi Mondiali ho capito di non dover mollare maiha affermato post gara la Papetti – dopo una qualifica molto dura sono riuscita a dimostrare tutto il mio meglio nelle semifinali e nelle finali, dando il massimo di me stessa. Quest’anno ho deciso di lasciare un po’ da parte la lead per non sovraccaricarmi, mi sono concentrata sulle due discipline che mi vengono meglio”.

Nella categoria Youth B Men secondo posto per l’americano di origini orientali Oliver Kuang, terzo per il canadese Dylan Le. Quarto posto per l’italiano Marco Rontini che si è detto “Contentissimo, è la prima volta che partecipo ad una competizione così prestigiosa, continuerò su questa strada perché il mio sogno sono le Olimpiadi”. In 21esima posizione Francesco Govoni, 26esimo posto per Alessandro Giorgianni.

Nella sfida Junior Men vittoria per il russo Sergey Rukin, seguito dal connazionale Almaz Nagaev. Terzo posto per l’indonesiano Rahmad Adi Mulyono. Undicesimo posto per l’azzurro Gabriele Randi, diciottesimo per Cristian Dorigatti.

Successo di Laura Rogora alle Finali Boulder Junior

A seguire nel pomeriggio di sabato si sono disputate le finali Boulder Junior Women. Grande protagonista Laura Rogora, che ha chiuso il suo Campionato con un tris di ori. Dopo la vittoria nel Lead, arriva anche il primo posto nella sfida Boulder. Terzo oro conquistato nella Combinata olimpica.

Alle sue spalle nella finale Boulder l’americana Natalia Grossman. Terzo posto per la tedesca Lucia Dörffel. Buon posizionamento anche per l’azzurra Camilla Moroni, arrivata quinta.

La strepitosa vittoria di Laura è stata definita “un grande regalo” dal Presidente FASI Davide Battistella, che proprio ieri festeggiava il suo compleanno.

Grande soddisfazione da parte di tutta l’organizzazione dei Campionati Mondiali di Arco, che in un post carico di emozioni apparso sulla pagina FB ufficiale dell’evento YwchArco2019, ha voluto ringraziare la climber romana con un “Grazie Laura, hai portato l’Italia al TOP…emozione, soddisfazione, orgoglio…!!”.

“Dopo i primi due turni di qualifica e semifinali non mi aspettavo di arrivare prima anche in finaleha dichiarato la Rogora al termine della sfida – Sono in uno stato di forma ottimo e per quello ho fatto bene la mia gara. Dedico la vittoria ai miei genitori, che sono bravissimi e mi portano in giro sempre, mi sostengono. Al mio allenatore, che mi segue da dieci anni e alla Polizia che da un anno a questa parte mi dà manforte”.

Finali Boulder Youth A Men

Ultima sfida in programma sabato prima di lasciare il posto ai grandi dell’arrampicata nel Rock Master Duel è stata la Boulder Youth A Men. Oro per Ao Yurikusa, seguito da Hamish McArthur e Hajime Takeda.

Combinata olimpica

I vincitori della Combinata nelle varie categorie sono stati Sara Copar (Youth B), Junta Sekiguchi (Youth B), Hirano Natsumi (Youth A), Alberto Ginés López (Youth A), Sohta Amagasa (Junior), Laura Rogora (Junior).

Gran finale con il Rock Master Duel

Niente quarta vittoria consecutiva per Adam Ondra, che quest’anno cede il primo posto al Rock Master Duel a Jakob Schubert. Terzo posto per Jan Hojer.

Il “duello” più atteso del Rock Master Festival ha visto quest’anno protagonisti per la categoria maschile: Adam Ondra, Jakob Schubert, Stefano Ghisolfi, Marcello Bombardi, Max Rudigier, Jan Hojer, Alberto Ginés López.  Per la categoria femminile: Hannah Schubert, Laura Rogora, Jenya Kazbekova, Mina Markovic, Mia Krampl, Claudia Ghisolfi e Molly Thompson.

Il video della sfida tra Adam Ondra e Jakob Schubert

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Great video via @revistaescalar of Ondra vs Schubert in the Rockmaster Duel Final. Check that finish ? . . #Repost @revistaescalar ・・・ @adam.ondra (izda) y @jakob.schubert competían hace dos horas en “El duelo”, una modalidad competición escalada nacida en el @rockmasterfestival de #Arco en la que los escaladores compiten por parejas sobre rutas idénticas de dificultad (otros años aproximadamente 7c, este año los organizadores dijeron que serían más difíciles). Tras la eliminatoria (en que Adam Ondra ha competido con Alberto Gines @albertogines02) y la semifinal, en la final han quedado frente a frente los dos escaladores favoritos… por muy poco (pero así es esta prueba) ha ganado @jakob.schubert ¡Enhorabuena a los dos por la motivación que nos transmitís! Video: @dariodesnivel #Arco #RockMaster #Escalar #Escalador #climbing

Un post condiviso da Canadian Climbing News (@cdnclimbingnews) in data:

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.