News

Trentino, fossili di 240 milioni di anni

immagine

VALLARSA, Trento — Importante scoperta scientifica sulle montagne trentine. Sono state ritrovate infatti le orme di rettili preistorici immediatamente precedenti la comparsa dei dinosauri, ovvero risalenti a circa 240 milioni di anni fa. Si tratta delle prime tracce del genere in questa zona, anche se altre dello stesso tipo sono state ritrovate nelle Alpi già in passato.

L’indagine paleontologica è stata condotta in alta Vallarsa, in Trentino, da parte dei tecnici del Museo Tridentino di Scienze Naturali. Lo studio, che rientra nell’ambito del Progetto di ricerca provinciale Openloc, ha scoperto ai piedi delle Piccole Dolomiti le orme di rettili preistorici, antenati di lucertole, coccodrilli e dinosauri.

Si tratta di resti fossili che risalgono a circa 242 milioni di anni fa e che rivestono una grande importanza scientifica per diverse ragioni. Innanzitutto sono le prime orme di rettili immediatamente precedenti la comparsa dei dinosauri trovate in Trentino, e aggiungono straordinari dati utili alla ricostruzione degli antichissimi ambienti dell’Italia settentrionale. Oltre a questo, la particolare forma di alcune orme fa pensare che possano essere appartenenti a specie prima sconosciute alla scienza.

Le orme fossili rinvenute sono circa 150 e appartengono a diversi tipi di animali. Sono conservate su lastre di roccia messe in luce dall’erosione di alcuni torrenti che incidono il fianco meridionale della Val Gerlano, a monte degli abitati di Speccheri e Ometto, in alta Vallarsa. La continuità laterale degli strati rocciosi però, porta a pensare che molte altre orme giacciano ancora nascoste dalla vegetazione e dalle stratificazioni rocciose soprastanti e sottostanti.
 

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close