News

Questa sera a Trento protagonista è Jerzy Kukuczka

Indimenticabile Kukuczka” è il titolo della serata di oggi, 2 maggio, del Trento Film Festival che omaggia l’alpinista polacco a 30 anni dalla morte sulla parete Sud del Lhotse a causa della rottura di una corda.

Un salita su una delle pareti più difficili degli 8000, che in meno di 9 anni aveva salito tutti con audacia, forza e resistenza sbalorditive.

A condurre la serata Hervé Barmasse e Luca Calvi che dialogheranno con l’amico e compagno di cordata Krzysztof Wielicki, con il quale realizzò la prima invernale al Kanchenjunga, e la moglie Celina Kukuczka, che a vent’anni dalla scomparsa dell’alpinista scriveva: “La vita mi ha riservato qualcosa di grande, di bello e di inaspettato. Ho avuto la fortuna di essere la moglie di Jerzy Kukuczka e di accompagnarlo per alcuni anni della sua vita. Ho potuto osservare da vicino i successi, le cadute, le incertezze, i momenti gioiosi e quelli difficili della vita che si era scelto. In Jurek sono riuscita a scoprire nuovi valori, che mi hanno legata a lui in modo sempre più stretto” .

Sul palco anche il regista svizzero Fulvio Mariani, autore del documentario “L’anno nero del serpente“, girato sulla Sud del Lhotse quando scomparve il polacco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close