News

Via ai lavori per la realizzazione del più alto impianto a fune delle Alpi tra Zermatt e Cervinia

Tra due anni Zermatt e Cervinia saranno collegate tra loro da un impianto trifune denominato “Alpine Crossing”, che consentirà di passare dalla Svizzera all’Italia e viceversa, anche senza sci, presentandosi come una prosecuzione della funivia “Matterhorn Glacier Ride” inaugurata appena un anno fa.

La funivia, la cui realizzazione inizierà nei prossimi giorni, avrà come poli Testa Grigia e Matterhorn glacier paradise e rappresenterà il più alto tra i collegamenti transalpini.

Si inizierà col preparare le fondazioni per la stazione a monte, procedendo poi con i lavori affinchè tutto sia pronto per l’estate del 2021.

Un progetto  a cura della Leitner ropeways, avviato grazie ad un accordo raggiunto tra la società degli impianti di risalita Zermatt Bergbahnen SA e la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio, a seguito di un lungo confronto nato dal timore della Fondazione di veder trasformare l’ambiente alpino in una sorta di parco giochi ad accesso illimitato.

Per risolvere la diatriba, la Zermatt Bergbahnen si è impegnata nel promuovere un turismo di qualità attento al rispetto della natura, evitando così il ricorso della Fondazione.

Accanto alla smantellamento della teleferica attualmente esistente, in uso per il trasporto di materiali, l’accordo prevede una attenta valutazione della tipologia di illuminazione della stazione a monte e degli accostamenti cromatici della stazione a valle, garantendo che questa si integri al meglio nell’ambiente circostante.

 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close