• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo

Coppa del Mondo di Scialpinismo. Un weekend dal gusto dolce amaro

Coppa del Mondo, scialpinismo, Robert Antonioli, Michele Boscacci, Alba De Silvestro, Le DévoluyPartenza della Individual Race a Le Dévoluy – Foto FB @ISMF.SKI

La Coppa del Mondo di scialpinismo ci ha regalato un weekend “dal gusto dolce/amaro”, per riprendere l’espressione con cui Michele Boscacci ha sintetizzato la sua esperienza in questa terza tappa a Le Dévoluy, in Francia. Una sensazione decisamente condivisibile, viste le zero vittorie nelle sei categorie e zero piazzamenti sul podio tra i senior nella giornata di domenica.

Ma partiamo da sabato 2 febbraio. Una individual emozionante che ha visto due italiani sul podio. Matteo Eydallin ha battuto al fotofinish Michele Boscacci per 21 millesimi di secondo, terzo posto per il francese William Bon Mardion. Ai piedi del podio il leader della classifica generale Robert Antonioli. Settimo posto per Davide Magnini che però si riconferma al primo posto nella classifica degli espoir, seguito dal francese Thibault Anselmet e dal belga Maximilien Drion du Chapois.

Per quanto riguarda gli altri italiani in gara, tredicesimo posto per Damiano Lenzi ediciassettesimo per Alex Oberbacher.

Nella gara femminile terzo posto per Alba De Silvestro, alle spalle della campionessa europea in carica, la francese Axelle Gachet Mollaret e alla spagnola Claudia Galicia Cotrina.

Giulia Murada, sesta in assoluto, si riconferma al primo posto nella categoria espoir, seguita da Mara Martini e Ilaria Veronese. Un podio tutto tricolore.

Nella gare juniores un’altra vittoria italiana per Giovanni Rossi, secondo posto per Sebastien Guichardaz. Tra le donne un terzo posto per Samantha Bertolina alle spalle della russa Ekaterina Osichkina e la svizzera Farquet.

Domenica, come anticipato, è stata una giornata di zero vittorie italiane.

Robert Antonioli, è stato il migliore della nostra squadra con un quinto posto nella sprint, vinta dallo svizzero Iwan Arnold, seguito dal connazionale Arno Lietha e dal norvegese Hans-Inge Klette. Robert resta comunque in vetta alla classifica generale seguito da Michele Boscacci e dallo svizzero Werner Marti.

La Svizzera conquista il podio anche nella gara femminile, con un primo posto di Marianne Fatton e un secondo per la spagnola Claudia Galicia Cotrina. Ottava posizione per Giulia Murada che si posiziona questa volta al terzo posto tra le espoir. Solo tredicesima Alba De Silvestro che su Instagram , con grande modestia, afferma di aver fatto “un po’ schifo”. Il suo terzo posto (prima tra le italiane) in classifica generale la smentisce alquanto.

Nella categoria juniores secondo posto sia per Giovanni Rossi che Samantha Bertolina.

Prossima tappa della Coppa del Mondo 2019: 20 febbraio a Jilin, in Cina.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Come i ciclisti professionisti che candidamente lo confessano in interviste:la gara non consente di gustarsi il paesaggio.Se ti incanti ti sorpassano in una trentina…al secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.