• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

Iker Pou a 41 anni apre la sua via più dura

È la via di arrampicata sportiva più dura che abbai mai realizzato. Anche quella che mi è costata di più: ci sono voluti sei anni, anche se non mi ci sono dedicato completamente perché on mezzo ci sono state molte spedizioni, viaggi e lavoro. È stato molto difficile per me continuare ad essere motivato per così lungo tempo”.

Così Iker Pou su Facebook ha annunciato di aver aperto a Megalef una nuova via, “Artaburu” su un tetto “perfetto” di circa 15/20 metri con la maggior parte delle prese dove è possibile infilare al massimo due dita e dove trovare dove mettere i piedi pare essere un miraggio.

Il climber 41enne non si sbilancia sul grado, non avendo riferimenti, ma ha dichiarato che “gli è costato molto di più del suo ultimo 9a+”. Bisognerà attendere le future ripetizioni per avere un’idea più precisa.

Un’altra buona notizia è l’imminente partenza per la Patagonia con suo fratello per completare con la “Terra” il progetto “The North Face 4 Elements, che al momento include Aupa 40 sempre in Patagonia (Aria), Yakumama in Perù (Acqua), Leve Leve sulla piccola isola africana di São Tomé and Príncipe (Fuoco).

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.