News

Incidenti fatali in Svizzera e Slovenia

immagine

GLARONA, Svizzera — Un alpinista di 38 anni precipitato da una cresta del Brueggler, cima svizzera di 1.777 metri. E tre escursionisti morti sulle montagne slovene, due per incidente e uno per infarto. Questo il tragico bilancio del weekend sulle Alpi.

La vittima dell’incidente sul Brueggler era un giovane alpinista svizzero, appena salito in vetta alla montagna del canton Glarona insieme ad un’amica. Fatale una scivolata in cresta, che ha provocato la caduta di oltre 200 metri nel vuoto. L’alpinista è morto sul colpo al momento dello schianto a terra. La compagna, sotto shock, è stata recuperata dal soccorso alpino.

In Slovenia, invece, tre incidenti distinti ma tutti egualmente fatali. Secondo quanto riferito da Kairn.com, il primo riguarda un 62enne di Lubiana, che risultava disperso da giovedì e che è stato ritrovato nel weekend senza vita in un bosco nei pressi della cittadina di Cragno (anche nota come Kranj).

Sulle Alpi di Kamnik, nella parte settentrionale del paese, un alpinista è morto durante una scalata, dopo un volo di 100 metri, e un altro ha perso la vita a causa di un arresto cardiaco.
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close