News

Nepal, tensione continua

immagine

KATHMANDU, Nepal — Sembra non conoscere tregua la tensione in Nepal. Almeno 250 insegnanti sono stati arrestati e una donna è morta, colpita al volto da un lacrimogeno, nelle ultime ore.

Diverse corporazioni avrebbero infatti disubbidito al coprifuoco, manifestando per le strade della capitale. La polizia sarebbe intervenuta sparando lacrimogeni, uno dei quali avrebbe colpito al volto una donna, uccidendola.

Sono passate due settimane dall’inizio degli scontri in Nepal, e il clima teso non accenna ad allentarsi. Il re Gyanendra ha si promesso di indire le elezioni entro l’aprile del 2007, ma non ha accettato di reinsediare un governo rappresentativo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close