News

I "no Tav" bloccano la Torino-Bardonecchia

immagine

TORINO — Sono cominciati questa mattina all’alba, in Val di Susa, i sondaggi geologici per la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione. Per protesta i manifestanti no-tav hanno bloccato l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia.

Sono 91 i siti in cui i geologi effettueranno i carotaggi. Stamattina la trivella è entrata in funzione, scortata da un gran numero di agenti delle Forze dell’Ordine a Susa, davanti a un gruppo di manifestanti.
 
Il carotaggio di oggi è avvenuto su un terreno di proprietà dell’Autostrada Torino Bardonecchia. Per contro 200 "no tav"  hanno deciso di bloccare l’arteria viaria stessa, in direzione Francia, esponendo  uno striscione "no sondaggi", mentre altri percuotevano il guardail a bastonate.
 
Le forze dell’ordine, in via precauzionale, hanno deciso la chiusura dell’autostrada anche in direzione Torino, con obbligo di uscita a Venaus e rientro a Chianocco.
 
"Se per portare in valle una trivella devono militarizzare un’intera città hanno già perso" ha commentato Alberto Perino, leader del movimento di protesta. "Sono sondaggi mediatici, puntano ad abbatterci con l’immagine della trivella che scava. Noi, però, non ci arrendiamo, noi non cediamo".
Il tam tam fra i manifestanti si è diffuso via sms. "Attenzione, trivella al centro servizi dell’autoporto" diceva il messaggio, ed è subito partita la protesta.  
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close