Turismo

Inverno: previsioni positive in Vda

immagine

AOSTA — Nonostante la pesante crisi economica, sarà una stagione invernale con il segno più in Val d’Aosta. Lo sostiene il rapporto previsionale 2009-2010 dell’Osservatorio turistico della montagna di Trademark Italia.

"Dopo una stagione estiva positiva – segnata dall’aumento degli arrivi e delle presenze -, gli operatori turistici valdostani sono convinti che la stagione invernale sarà positiva, tra le più positive del comparto ‘montagna", si legge nel rapporto.
 
Le nevicate di ottobre e novembre che hanno consentito l’apertura anticipata di alcune stazioni sciistiche e gli ingenti investimenti regionali destinati al settore spingono gli operatori all’ottimismo, anche se sulle settimane bianche si notano flessioni della clientela italiana.
 
"In gran parte delle località – spiega il documento – gli operatori hanno deciso di mantenere fermi i prezzi di skipass e alberghi. Frequenti note di incertezza per le settimane bianche. La diminuzione delle richieste della clientela italiana preoccupa gli operatori che sperano nella ripresa della domanda degli sciatori stranieri, inglesi ed europei dell’Est”.
 
”A Cervinia-Valtournenche al precoce avvio di stagione ha fatto seguito il buon esito del Ponte dell’Immacolata – prosegue il rapporto -, ci si attende un buona performance anche per le festivita’ di Natale e Capodanno con un tasso di riempimento degli hotel superiore al 70 per cento in linea con lo scorso anno".
 
Maggiori incertezze per gennaio e febbraio. Quattro operatori su 10 prevedono infatti una leggera contrazione dei flussi internazionali’, Ci sono previsioni di stabilità nell’area di La Thuile, mentre gli operatori di Courmayeur sono ottimisti per la vicinanza del recente polo del benessere termale di Pre’ Saint Didier”.
 
WP 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close