• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Bolzano Ortles, Rolando ce l’ha fatta

Vi avevamo parlato qualche settimana fa del progetto di Rolando Varasco (che sta frequentando i corsi per diventare aspirante guida alpina) della val di Fiemme di andare da Bolzano in cima all’Ortles, tutto senza mezzi a motore. Percorrendo i primi 100 km in bici e poi salire in cima per la cresta dell’Hintergrat. 

L’impresa è riuscito a farla domenica 16. Rolando ha fatto sapere che non è riuscito a stare nelle sei ore previste a causa del forte vento contrario incontrato in tutta la Valla Venosta che gli hanno fatto perdere circa 15 minuti. “Poi l’affaticamento generale dato anche dal passaggio della bici alla corsa mi ha fatto venire qualche crampo. Nonostante tutto sono riuscito a stare sotto le 7 ore chiudendo in 6 ore e 40 minuti. Ricapitolando la partenza l’ho fatta esattamente alle 04.00 da piazza Walter a Bolzano e sono arrivato in vetta alle 10.40. Sono poi ridisceso dalla via normale per il rientro in valle. Le condizioni della salita erano ottime, temperatura ideale con vento moderato da nord. In punta c’erano -2 gradi. Lungo la cresta ho superato una decina di cordate, vista la giornata splendida c’era molta gente sui vari versanti che affrontavano l’ascesa”.

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

  1. Grande Rolando, non finisci mai di stupire con le tue imprese al limite dell’incredibile. Congratulazioni, la tua costanza merita un caloroso applauso. Lidia

  2. Complimenti grandissimi a te…ragazzo tosto e tenace voglioso di esprimere a tuo modo le due grandi passioni…non mollare

  3. Ma come, in questo caso nessun ammonimento a non andare sul ghiacciaio slegati?
    I vari soloni e guide alpine che sono sempre pronti a rampognare non dicono nulla sull’esempio e sul pericolo rappresentato da imprese di questo tipo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.