News

Clima, gli esperti mondiali a Courmayeur

immagine

COURMAYEUR, Aosta — I maggiori esperti mondiali di clima riuniti a Courmayeur per fare il punto sullo stato di salute delle risorse idriche alpine, in particolare dei ghiacciai. Da lunedì 28 settembre è in corso nella cittadina valdostana un incontro voluto dal progetto europeo Acqwa, che vanta la collaborazione di 37 partner internazionali.

I principali esperti di idrologia e climatologia provenienti da vari paesi europei, ma anche da Argentina, Cile, Kyrgyzstan e Canada, si sono riuniti per monitorare gli effetti del clima sulle risorse idriche. Da lunedì ad oggi, scienziati e ricercatori discutono dello stato delle acque di montagna, di come perfezionare i modelli matematici sperimentali in grado di spiegare le dinamiche del ciclo dell’acqua in alta quota e di prevedere la loro evoluzione nei prossimi 50 anni.

Il cambiamento del clima alpino infatti, ha molteplici risvolti, non solo di carattere ambientale, ma anche economico, energetico e turistico. Di questo si occupa il progetto europeo Acqwa, che studia l’effetto del global warming sulle risorse idriche alpine, e specialmente sui ghiacciai. Il suo obiettivo è quello di individuare soluzioni che tengano conto degli interessi economici dei paesi coinvolti, senza però perdere di vista la drammatica realtà della sempre minore disponibilità d’acqua.

La seconda assemblea generale di Acqwa è stato organizzata a Courmayeur dall’Arpa regionale, dalla fondazione Montagna Sicura e dal Cva, partner valdostani del progetto Acqwa, coordinato dall’Università di Ginevra.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close