• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

Mille metri di solitaria al 7° grado

immagine

SELVA DI VAL GARDENA, Bolzano — Mille metri di dislivello, settimo grado, solitaria integrale e tre ore e mezzo di tempo. Questi i numeri dell’impresa compiuta lo scorso luglio dalla guida alpina e Catores Manfred Stuffer nel gruppo del Sella, in Dolomiti. L’alpinista ha salito cinque vie consecutivamente, sempre da solo, sulla nord della Torre Orientale di Meisules.

Secondo quanto riferito da Reinhard Mair, Stuffer è partito alle 4 del pomeriggio intenzionato a salire la sua via preferita, “Geo”, 230 metri, di settimo grado. Con sua stessa sorpresa, l’ha chiusa in un tempo record di 19 minuti e poi ha deciso di sfruttare la “giornata buona” per salire, in successione, altre vie della parete.

Nel giro di tre ore e mezza di tempo totale, comprensivo delle discese dalla cima all’attacco delle vie, l’alpinista aveva salito “Regenbogen-Arcobaleno”, “Quo Vadis” – entrambe di VII grado e di 190 metri circa -, “Brunsin” e “Brugger Walde”, di VI grado e VI+.

“Mentre salivo, mi sono accorto che ho trovato subito il mio ritmo, un susseguirsi di movimenti armoniosi e veloci – racconta Stuffer – come un flusso di azioni che non si può fermare. Le due vie dopo Geo sono state quelle che mi hanno dato maggior soddisfazione: sono più difficili perchè hanno i passaggi chiave su delle prese molto piccole ed appoggi minimi. Il controllo mentale deve essere totale ed i movimenti perfetti”.

“Ho deciso di far conoscere a tutti questa mia esperienza verticale – conclude l’alpinista – per dimostrare che è possibile fare delle prestazioni alpinistiche interessanti anche qui da noi, sulle Dolomiti, le nostre montagne di casa. Che è possibile avere delle grandissime soddisfazioni e godere di stupende avventure alpinistiche anche senza spostarsi dall’altre parte del globo. Le montagne belle e difficili ce le abbiamo dietro casa. Scaliamole!”.

Sara Sottocornola

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.