News

Quando il limite è sempre più estremo

immagine

TORINO — Emozioni ad alta quota per gli aspiranti designer dello sport estremo. Un workshop sul Monte Bianco inaugurerà il master in “Industrial Design per lo sport – extrem design” organizzato dall’Istituto Europeo di Design di Torino.

Il 27, 28 e 29 aprile gli studenti verranno accompagnati dalle guide alpine a Punta Helbronner, a quota 3462 metri, per vivere insieme una tre giorni di avvicinamento alle tematiche oggetto del master.
Tante le attività in programma, ma tutto come in una vera spedizione. Gli studenti dovranno allestire un “campo IED” in quota, dormire in tenda sulla cresta di una montagna, muoversi in cordata, mangiare cibi liofilizzati. Tre giorni di contatto puro con la montagna, per vivere il contrasto tra la sensazione di libertà e la necessità assoluta di disciplina e di controllo.
“Far vivere questa esperienza agli studenti ha un obiettivo preciso – ha detto Cesar Mendoza, direttore di IED Torino – E’ a mio parere fondamentale per sensibilizzarli in modo più profondo rispetto ai temi che andranno ad affrontare all’interno del Master e alle competenze che andranno a maturare. Li aiuterà a comprendere le reali esigenze dell’utilizzatore delle attrezzature che saranno chiamati a progettare, sapendo identificare il significato della parola estremo applicata allo sport”.
Patner del corso di studi è Ferrino, una tra le più importanti ditte specializzate in materiali d’alta quota. 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close