Alpinismo

K2, è finita anche per i kazaki

immagine

ISLAMABAD, Pakistan — Avevano allestito un bivacco per un’altra notte a 8000 metri. Avevano pianificato una attacco definitivo per questa mattin. Ma anche gli irriducibili kazaki Maxhut Zhumayev, Vassily Pivtsov e il russo Sergey Bomologov hanno dovuto arrendersi al K2: stamattina, il vento, lassù soffiava a 100 chilometri orari.

"Non saliremo – recita il messaggio che hanno mandato questa notte in patria -. Volevamo salire con i giapponesi, ma la situazione è cambiata. Loro ieri sono scesi a campo 3 e ci hanno riferito le previsioni per oggi: vento a 100 chilometri orari nel corso della giornata. Loro hanno rinunciato e tutti gli altri stanno lasciando il campo base".

"Noi siamo stanchi – ha detto ancora Zhumayev nel messaggio riportato da Russianclimb.com -. E’ troppo, per tre persone sole, aprire la traccia in un metro di neve fresca. Scendiamo al campo base, e poi vedremo".
 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close