Alpinismo

Iñurrategi rinuncia al Makalu

immagine

KATHMANDU, Nepal — "Questo è un anno no, si torna a casa". Alla fine Alberto Iñurrategi, Mikel Zabalza e Juan Vallejo hanno deciso di rinunciare definitivamente al loro progetto di salire in stile alpino il pilastro ovest del Makalu. Le previsioni infatti non danno speranza di miglioramento e i monsoni sono ormai alle porte. Per questa primavera il tempo è scaduto.

La decisione è stata presa venerdì scorso ma era già nell’aria da prima, dal secondo tentativo di salita alla montagna fallito a causa del forte vento. E così Alberto Iñurrategi, Mikel Zabalza e Juan Vallejo hanno detto basta: davanti a queste condizioni meteorologiche non si può che rinunciare.
 
Le ultime previsioni parlavano infatti di un lieve calo dei venti e di una riduzione delle precipitazioni. Un miglioramento sì, ma troppo breve e insufficiente comunque a tentare nuovamente la scalata in stile alpino del pilastro ovest del Makalu. Senza contare che ormai giugno è arrivato e con lui la stagione delle piogge monsoniche.
 
Grande il rammarico per la sfurtuna di non aver potuto godere nemmeno di una finestra di 4 giorni di bel tempo. Progetto rimandato quindi per quest’anno, anche se non archiviato per sempre.
 
"Il pilastro ovest del Makalu è una delle sfide e delle vie più belle dell’Himalaya  – dice Iñurrategi sul suo blog – e nonostante quest’anno non sia stato possibile si dicono disposti a ritornarci un’altra volta per affrontarlo".
 
 
Valentina d’Angella
Foto courtesy of blogseitb.com/kirolezblai/category/expedicion-al-makalu

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close