News

Non ce l’ha fatta lo scialpinista travolto dalla valanga a Sella Nevea

È stato dichiarato morto nel tardo pomeriggio di ieri Michele Fedele, lo scialpinista di 41 anni travolto sabato dalla slavina distaccatasi a Sella Nevea, sul gruppo del Canin.

Fedele era stato estratto dalla neve in arresto cardiaco ed in condizioni di ipotermia, elitrasportato all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine era stato ricoverato in terapia intensiva.

La morte celebrale è stata osservata ieri alle 12.15, dopo sette ore la dichiarazione di morte da parte dei medici. La famiglia di Fedele ha dato l’assenso alla donazione degli organi

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close