• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Outdoor, Primo Piano, Rock

Il Melloblocco fa precipitare il Comune di Val Masino

Melloblocco 2016

Le problematiche che stavano tenendo banco nel Comune di Val Masino sono state così profonde che ieri mattina 5 consiglieri di maggioranza (Aldo Rossi, Gianfranco Cassina, Carlo Cotta, Matteo Songini e Stefano Ciappini) si sono dimessi. Dopo la rinuncia degli storici organizzatori e il parere negativo di molti altri partner, erano giunte le parole del sindaco Iobizzi che intendeva portare avanti la manifestazione. 

Questa mattina abbiamo presentato le nostre dimissioni dal Consiglio comunale di Val Masino. Si tratta di una decisione irrevocabile, a lungo meditata, alla quale siamo giunti dopo aver constatato l’impossibilità di risolvere problemi che si trascinano da tempo e che stanno bloccando l’organizzazione di eventi fondamentali per l’economia della valle. Crediamo che un Comune, al contrario, debba collaborare con i privati che promuovono gli eventi: se non lo fa non opera per l’interesse pubblico. Serviva un segnale forte, una svolta e non potevamo attendere oltre. Abbiamo preso questa decisione nel solo interesse del territorio dopo esserci confrontati con i cittadini che ci hanno eletto. Per quanto ci riguarda non è un chiamarsi fuori, anzi, l’esatto contrario, poiché da parte nostra c’è la volontà di rinnovare l’impegno per Val Masino.
Ci auguriamo che questo nostro atto faccia meditare tutti, amministratori pubblici, operatori e cittadini, sull’importanza di lavorare insieme per lo sviluppo di una valle con peculiarità uniche: un patrimonio da valorizzare e promuovere.

Con le dimissioni dei 5 consiglieri il sindaco Domenico Iobizzisi è ritrovato senza maggioranza in Consiglio comunale. Ora si avvierà il commissariamento in attesa delle prossime elezioni.

Quindi si riparte e tutti aspettano di avere la la defintiva conferma e le date dell’edizione 2017. 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.