Alpinismo

Himalaya, spedizioni in arrivo ai base

immagine

KATHMANDU, Nepal — Sergio Martini verso il campo base nepale dell’Everest, Cristina Piolini già arrivata in quello tibetano dall’altra parte della montagna. Poi Edurne Pasaban finalmente al base del Kanchenjonga, dopo più dieci giorni di trekking. Continua l’avvicinamento ai piedi degli ottomila himalyani delle spedizioni internazionali.

La notizia ci arriva direttamente da Kathmandu dalla nostra Sara Sottocornola. Sergio Martini, l’ottavo alpinista al mondo ad aver raggiunto il traguardo dei 14 ottomila, è partito un paio di giorni fa dalla capitale nepalese diretto al campo base dell’Everest. Martini infatti, che fa parte di una spedizione mista, tenterà di salirlo dal versante sud.
 
Sempre al campo base dell’Everest, ma dal lato nord, dopo diversi intoppi è arrivata Cristina Piolini, che tenterà la salita dell’unica vetta delle Seven Summit che le manca. Dovrebbero arrivare a breve anche gli alpinisti Roberto Tremolada e Simona Pogac, che proveranno la cima con una spedizione serba. 
 
Dopo 10 lunghi giorni di trekking, campo base anche per Edurne Pasaban. L’alpinista spagnola ha incontrato diverse difficoltà lungo il cammino, tra cui la perdita di alcuni materiali, come i mezzi di comunicazione, durante l’attraversamento del ghiacciaio. Ieri infine è arrivata ai piedi del Kanchenjonga, a 5600 metri di quota.
 
 
Valentina d’Angella
 
 
 
Foto courtesy of Everest post

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close