Cronaca

Pala Alta, trovato corpo alpinista disperso

immagine

BELLUNO — E’ stato ritrovato nei giorni scorsi il corpo dell’alpinista travolto da una valanga sulla Pala Alta, in Dolomiti, all’inizio di marzo. Secondo quanto riferito dal soccorso alpino di Belluno, si trovava a circa 1650 metri di quota sotto un salto di roccia, ed aveva iniziato ad affiorare grazie al disgelo.

L’alpinista era stato travolto la mattina del 1 marzo, insieme ad un amico, mentre tentava di scalare la Pala Alta, cima di 1992 metri nel gruppo della Schiara. Entrambi sono morti nell’incidente.
 
I soccorsi, allertati nel pomeriggio dagli amici preoccupati del ritardo, sono giunti sul posto nel pomeriggio. Hanno ritrovato il corpo dell’amico il giorno dopo a 1.300 metri, grazie ai cani da valanga, ma dell’altro alpinista sembrava non esserci più traccia. Le ricerche sono proseguite per settimane, fino a quando il ritrovamento della macchina fotografica con le immagini di dove si trovavano i due alpinisti dieci minuti prima dell’incidente ha indirizzato i soccorritori verso un settore più preciso della parete.
 
La neve, però, era ancora troppa e prima di ritrovare l’alpinista sono passate altre settimane. Finalmente, nei giorni scorsi, il disgelo ha sciolto alcuni blocchi di ghiaccio e il corpo, che ha iniziato ad affiorare dalla neve, è stato avvistato da uno dei soccorritori e poi recuperato dall’elicottero del Suem con un gancio baricentrico di 25 metri.
 
 
Sara Sottocornola 
 
 
Foto courtesy of webdolomiti.net
——————

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close