Cronaca

Guasto cabinovia, 80 sospesi nel vuoto

immagine

MACUGNAGA, Verbania — Momenti di paura ieri mattina sulle piste di Macugnaga. Il cavo di sicurezza della cabinovia della stazione sciistica si è tranciato ed è caduto sulla seggiovia sottostante. Immediatamente entrambi gli impianti sono stati bloccati: per 2 ore e mezza, circa 80 sciatori sono rimasti sospesi nel vuoto, finchè i soccorritori non li hanno tratti in salvo.

Le dinamiche dell’incidente sono ancora tutte da chiarire e gli inquirenti hanno già avviato le pratiche per capire come si sia potuto tranciare il cavo d’acciaio della funivia. Certo è che ieri, per gli sciatori che si trovavano sugli impianti del comprensorio del Monte Moro a 3000 metri sopra Macugnaga, sono stati momenti di paura.
 
Quando il cavo di sicurezza si è staccato dalla funivia infati, è andato a colpire la seggiovia sottostante, su cui si trovavano altri sciatori. Entrambi gli impianti sono stati immediatamente bloccati e subito sono iniziate le operazioni di soccorso.
 
Le persone che si trovavano sui due impianti erano circa un’ottantina al momento dell’incidente, alle 11 del mattino: 50 in cabinovia e 30 in seggiovia, per un totale di 69 adulti e 10 bambini. Gli sciatori sono rimasti sospesi nel vuoto per circa 2 ore e 30, prima di essere riportati a valle, fortunatamente senza conseguenze.
 
Il cavo infatti, non ha ferito nessuno, anche se pare che cadendo abbia agganciato lo scarpone di uno sciatore lombardo trascinandolo per diversi metri sulla neve. L’uomo non avrebbe comunque riportato ferite.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close