Alpinismo

Merelli e compagni verso il base

immagine

KATHMANDU, Nepal — Ultimo giorno di trekking, poi campo base e prove generali di salita. Mario Merelli, Mario Panzeri, Roberto Manni e compagni sono ormai prossimi alle pendici del Manaslu, 8.163 metri, che tenteranno di scalare dalla via normale.

"Il trekking per arrivare quassù è molto lungo – racconta Merelli, raggiunto poco fa al satellitare -. Camminiamo da 6 giorni, ma sulla carta sarebbero otto. Il primo pezzo si snoda in fondo ad una valle dove non prende nemmeno il satellitare. sopra invece si apre, quando appare il Manaslu è una meraviglia".

Merelli e compagni saliranno domani al campo base, situato a circa 4.900 metri. Nel frattempo, si godono una giornata di acclimatamento nell’ultimo villaggio del trekking. "Abbiamo finito ora di giocare alla playstation – racconta divertito l’alpinista bergamasco -. Non l’avevo mai provata, e mai avrei pensato di provarla qui per la prima volta: è stato davvero simpatico!".

Con la spedizione italiana, stanno salendo diversi altri gruppi diretti sulla stessa montagna. Merelli racconta di aver già incontrato Carlos Pauner, dei coreani e degli altri trekkinisti.

"E’ un anno freddo questo – dice l’alpinista -. Ora mi aspetta una zuppa calda, a casa mia non l’avrei mai mangiata ma con queste temperature fa davvero piacere! Comunque sembra che non ci sia molta neve sulle montagne. Il tempo è piuttosto bello, soprattutto al mattino. Abbiamo tanta voglia di iniziare a scalare". 

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close