Alpinismo

Maratona sulle vie della Medale

immagine

LECCO — Su e giù dalla Medale, ripetendo sei vie storiche della parete che sovrasta Lecco in una sola giornata: dalla Taveggia alle storiche vie Cassin e Boga. Questa l’impresa compiuta la settimana scorsa dai due noti climber lecchesi Marco Anghileri e Fabio Valseschini.

I due alpinisti sono partiti alle 5 del mattino salendo la via Taveggia, poi sono passati ad Eternium e hanno proseguito su Mexico e nuvole. Verso le 10 del mattino attaccavano Susanna sotto le gocce collegandola alla via Saronno ’87 seguita dalla salita su Anniversario. Quindi di nuovo discesa e, verso le 15, la scalata sulla storica via Cassin che ha preceduto il gran finale sulla via Boga.

Il valzer si è concluso alle 19 con un dislivello totale di 2030 metri, ottenuto dalla somma delle sei vie che si aggirano, ognuna, sui 350 metri circa di lunghezza. E realizza un sogno legato all’infanzia di Marco Anghileri che, da piccolo, frequentava la Medale con il padre Aldo e lo sentiva ripetere spesso di voler concatenare più vie della Medale per arrivare a 2000 metri di scalata.

"Ci siamo proprio divertiti – ha detto Anghileri a Intotherocks dopo la scalata -, senza prenderci nessun rischio inutile: nessuna salita all’impazzata e nessuna discesa a rotta di collo. Anzi, in effetti quella di giovedì sarebbe dovuta essere una prova generale… poi è andata com’è andata! Comunque, a fine giornata, eravamo soddisfatti al cento per cento, anche perché non puntavamo a nessun record. E’ stato tutto bello, davvero troppo bello".
 


Foto Marco Anghileri e Fabio Valseschini courtesy of Intotherocks.net.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close