News

Arriva il tornado "Scufoneda"

immagine

MOENA, Trento — Sta per cominciare in Val di Fassa il grande appuntamento internazionale con il telemark e il freeride. Dall’1 al 8 marzo si svolgerà infatti la 12esima edizione della "Scufoneda", la manifestazione che riunisce gli amanti del fuoripista di ogni genere sulle belle e quanto mai innevate Dolomiti trentine. Durante la settimana si terranno anche la quarta edizione del Freeride Cup e il campionato italiano di telemark.

La manifestazione è aperta non solo ai telemarkisti, ma ad ogni sciatore, scialpinista o snowboarder, che voglia partecipare ad escursioni ed eventi. E’ organizzata dagli "Scufons del Cogo", l’Associazione Sportiva di telemark di Moena, e ha lo scopo di far conoscere a tutti gli amanti della neve la tecnica sciistica del tallone libero, nata in Norvegia a metà del 1800.
 
La settimana della "Scufoneda – telemark & freeride week" è dedicata alle escursioni e alle sciate fuori pista, anche su pendii estremi. Sono previste infatti scialpinistiche sulla Marmolada, sul Passo del Pordoi, sul Latemar e sul Passo San Pellegrino. Il tutto sotto l’occhio attento alla sicurezza delle guide alpine, che forniranno ai partecipanti anche le necessarie conoscenze sulla prevenzione valanghe e lo sci fuori pista.
 
Anche quest’anno, come ormai da 4 anni, si terrà la Freeride Cup, spettacolare gara di freeride, aperta a tutte le specialità di discesa, che si svolgerà sabato 7 marzo sulla verticale parete nord del Col Margherita a Passo San Pellegrino. Telemarkisti, sciatori e snowboarder concorreranno ciascuno nella propria categoria. Domenica 8 si terrà invece la prova unica che assegnerà il Titolo Italiano Telemark – FISI Lusia – Classic sprint.
 
Chiunque può partecipare alla Scufoneda, dai principianti ai professionisti, dagli adulti ai bambini, ai quali è riservato un corso speciale. Il "Tele kids" infatti, offre tutti i giorni ai giovani dai 10 ai 15 anni lezioni gratuite con gli istruttori del telemark.
 
Sarà poi possibile testare materiali tecnici e assistere a convegni e conferenze sullo sport e la sicurezza in montagna, con particolare attenzione all’utilizzo di apparecchi ARVA, sonde, pala e attrezzatura di protezione. Il tutto in una festa continua all’insegna della buona cucina, della musica e del gran divertimento.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close