Alpinismo

San Lorenzo, Up Project di nuovo all’attacco

immagineEL CHALTEN, Patagonia —  "Dobbiamo cercare di cogliere al volo questa occasione!" Queste le parole che ci arrivano via telefono dai ragazzi all’altro capo del mondo. Il team di UP Trip Two, impegnato ormai da due settimane sul Monte San Lorenzo, pare voglia riportarsi in alto. 

Un inizio autunno decisamente inclemente sta cercando di logorare i nervi della banda alle prese con le pareti di ghiaccio e misto del San Lorenzo. Il maltempo ha proseguito imperterrito fino a lunedì poi, tutto ad un tratto, una finestra di bel tempo è apparsa nei cieli patagonici.

Nella prassi di quelle zone, si prende lo zaino, sempre pronto in attesa della successiva “corsa”

verso le vette, e si scatta rapidamente dopo giorni di immobilità forzata al campo base. E’ successo oggi, quando Barmasse, Ongaro, Lanfranchi e Bernasconi hanno approfittato della tregua del maltempo per salire veloci fino alla cueva di neve situata sotto la parete Nord della montagna.

La notte passerà in quella casetta “frigorifero” che il team aveva preparato come base per l’attacco alla vetta. Domani e dopodomani quindi c’è da incrociare ancora una volta le dita, attendendo ansiosi l’esito di questo nuovo tentativo di aprire la via fino alla vetta della seconda montagna più alta della Patagonia.

Un assedio che speriamo finalmente possa dare i suoi frutti migliori.
Come si dice da quelle parti: Suerte!

 
Luca Maspes  

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close