ItinerariTrekking

Alpe Cimbra, tre nuovi percorsi escursionistici per ricordare la Grande Guerra

Sull’Alpe Cimbra la prima guerra mondiale ha lasciato tracce importanti. Sulle sue montagne tra la primavera e l’estate del 1915 si è svolta la cosiddetta Guerra dei Forti e nel maggio del 1916 da queste alture ha preso il via la Strafexpedition, l’offensiva austriaca che ha spinto il fronte austro-italiano fin sulle alture vicentine di Asiago. Di quei lontani eventi è rimasta viva memoria e ancora oggi, a cent’anni di distanza, li si ricorda con mostre ed eventi a tema. Quest’anno vengono ricordati, in particolare, con la proposta di tre nuovi percorsi tematici: il Giro delle Teleferiche e i percorsi Grande Guerra 1 e Grande Guerra 2.

Il Giro delle Teleferiche è tracciato da Folgaria a Ondertol, nella medio-alta valle del Rio Cavallo, e porta l’escursionista a toccare le tre stazioni di transito della teleferica pesante che collegava la stazione ferroviaria di Calliano a Folgaria. Sono le stazioni di transito di Ondertol, Mezzomonte di sotto e Carpeneda. Al di là dell’aspetto storico, il percorso permette ampie vedute panoramiche sulla vallata, il contatto diretto con il torrente Rosspach e la visita all’antico maso cimbro di Ondertol.

foto_apt_folgaria_escursionismo

I percorsi Grande Guerra 1 e Grande Guerra 2 sono invece dei sentieri tracciati nell’area di Carbonare, tra Folgaria e Lavarone. Al tempo del conflitto Carbonare era un importante centro logistico militare munito di teleferiche, ospedali, baraccamenti e trinceramenti di prima linea. Ed ecco allora che percorrendo il sentiero Grande Guerra 1 (facile, alla portata di famiglia) l’escursionista viene accompagnato, nella bellissima cornice paesaggistica del Bècco di Filadonna, a ritrovare le tracce del cimitero militare Al Bosco e dei resti della teleferica pesante Mattarello – Carbonare – Passo Vézzena oltrepassando i torrenti Mühlpoch e Centa; percorrendo il sentiero Grande Guerra 2 (più impegnativo, soprattutto in lunghezza), l’escursionista ha modo invece di ritrovare il luogo nel quale era allestito l’ospedale epidemico denominato Elble, le piazzole su cui insistevano i baraccamenti dell’Enebis, il luogo in cui era allestito il Comando di Virti (ricavato in una profonda forra naturale) e i trinceramenti di prima linea del Guazcovel, a ridosso dell’abitato di Carbonare.

L’inaugurazione a piedi del Giro delle Teleferiche è in calendario per domenica 7 agosto (ritrovo nella piazza di Mezzomonte alle ore 15.00, rientro per ore 18.00) mentre l’inaugurazione dei percorsi Grande Guerra 1 e Grande Guerra 2, anch’essa a piedi, è in calendario per domenica 14 agosto, a Carbonare, alle ore 15.00 (rientro per ore 18.30).

Sull’Alpe Cimbra è una stagione ricca di appuntamenti, in occasione del Centenario della Grande Guerra, in grado di farci rivivere, commemorare e onorare gli anni bui della Prima Guerra Mondiale. Come libri di storia viventi, forti, sacrari, trincee raccontano la guerra. Forte Belvedere GschwentForte Campo Luserna-Forte Werk Lusérn (recentemente ristrutturato) e Forte Cherle sono infatti sedi di incontri, escursioni guidate, concerti, esposizioni e mostre.

Programmazione completa su alpecimbra.it

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close