• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Broad Peak, 12 giorni di bufera

immagine

ISLAMABAD, Pakistan — Un metro di neve fresca e la tenda di campo 1 completamente distrutta. Questo il risultato dei 12 giorni di bufera che hanno tormentato le pendici del Broad Peak, dove Artur Hajzer, Robert Szymczak e Don Bowie stanno tentando di mettere a segno la prima salita invernale della montagna.

"Il 20 gennaio è stato il primo giorno di sole dopo quasi due settimane di bufera – racconta Bowie -. Abbiamo approfittato della schiarita per salire a controllare la situazione dei campi alti. Quadrat e io abbiamo trovato distrutta la tenda di campo 1. Per fortuna, tutti i nostri materiali erano stati messi al sicuro in alcuni sacchi che abbiamo recuperato".

"Salendo abbiamo dovuto scavare in continuazione – prosegue l’alpinista – per recuperare le corde fisse sepolte dalla neve. Un metro di neve pesante e dura. Siamo arrivati lassù con le spalle distrutte".

Bowie racconta poi che il pakistano Amin, salito fino a campo 2, ha invece confermato che lassù la tenda è ancora in buono stato. Nei prossimi giorni, meteo permettendo, gli alpinisti potrebbero partire per il tentativo di vetta.
 

Sara Sottocornola
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.