News

Nepal, sequestrati quattro escursionisti polacchi

immagine KATMANDU, Nepal — I ribelli maoisti del Nepal hanno sequestrato quattro escursionisti polacchi esperti di esperanto che si stavano recando a Lukla, una popolare località turistica nella regione del monte Everest.

Il sequestro risale al 23 marzo scorso, ma solo oggi se ne ha notizia. Gli escursionisti, attraverso i telefoni satellitari, si sono messi in contatto con i colleghi dell’Associazione Nepalese di Esperanto (NEA), avvisandoli di essere nelle mani dei ribelli.

Il segretario generale della NEA, Bharat Kumar Ghimire, ha affermato che al momento non si hanno ulteriori notizie sulla sorte dei polacchi e che i rapitori non hanno ancora fatto pervenire alcuna richiesta.

Spesso in passato i ribelli maoisti avevano imposto una "tassa rivoluzionaria" agli escursionisti, ma è la prima volta che la cronaca registra un attacco diretto ai turisti. Si teme che la notizia del rapimento possa danneggiare l’immagine del Nepal e la sua già fragile industria turistica.

 
Francesca Nava 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close